Vai direttamente ai contenuti

Articolo precedente
Ora leggendo:
COSA VEDERE A ÈZE

COSA VEDERE A ÈZE

Cosa vedere a Èze, incantevole borgo medievale.

Un piccolo cenno storico.

Il borgo di Èze Village, che si trova tra Nizza e Mentone, è un incantevole villaggio nonchè uno dei più piccoli della Costa Azzurra.

Esteso su uno scosceso territorio che lo collega al mare, è considerato uno dei più belli e romantici borghi di Francia, con i suoi passaggi fioriti e le strade medievali che ospitano studi di artisti, gallerie d’arte, ristoranti e pittoreschi negozietti di souvenir.

Con poco più di 3.000 abitanti, è un villaggio piccolo ma molto frequentato in alta stagione, famoso in tutto il mondo. Molte figure celebri, tra cui il sig. Walt Disney, vi hanno trascorso le vacanze; pare inoltre che Nietzsche abbia avuto proprio qui l’ispirazione per alcune parti del suo “Così parlò Zarathustra”.

Come il resto del litorale delle Alpi Marittime, il comune di Èze fu occupato fin da tempi antichissimi; la sua tradizione locale ne fece una fondazione fenicia, un palazzo miceneo o un oppidum ligure risalente alla prima Età del ferro. Le tracce d’occupazione più antiche risalgono al I secolo a.C., ma il periodo più forte d’attività si situa tra l’epoca d’Augusto e quella dei Flavi.

Fra il XIII e XIV secolo fu sotto il dominio dei conti di Provenza, pur conservando una certa autonomia. Dopo il periodo alto-medievale di appartenenza di Èze alla Provenza, il paese passò alla Contea di Savoia nel 1388, e da quel momento storico seguirà il destino del Ducato di Savoia.

Èze subì l’offensiva della flotta Ottomana di Solimano il Magnifico, alleato di Francia, a metà del 1500 e durante i secoli XVII e XVII, quando divenne parte del Regno di Sardegna e Piemonte, il villaggio fu occupato e saccheggiato numerose volte dall’esercito francese.

Il comune rimase, insieme a tutta la contea di Nizza, coinvolto nelle vicissitudini della Contea e del Ducato di Savoia. Solo dopo il congresso di Vienna, divenne parte del Regno di Sardegna e Piemonte. Nel 1860 venne annesso alla Francia.

 

Cosa vedere a Èze Village

Il borgo di Èze Village ha vie caratteristiche, strette e ricche di fiori, che si snodano nel centro storico e portano verso la cima del promontorio su cui è arroccato. Le case di pietra e quelle coloratissime, gli atelier d’arte e le botteghe artigiane non fanno altro che alimentare l’atmosfera da sogno che si respira visitando questo piccolo villaggio.

Chiesa di nostra signora dell’assunzione di Èze

In stile neoclassico del XVII secolo con un rosone centrale e colonne greche con capitelli corinzi, la Chiesa è dedicata all’Assunzione di Maria ed è annoverata tra i monumenti storici di Francia dal 1984.

Fu costruita su una precedente struttura da un architetto italiano, Antonio Spinelli, per volere del Duca di Savoia Carlo Emanuele III. La sua torre, che riporta un bellissimo orologio, fu edificata nel XIX e distrutta numerose volte. Il quadrante, di un blu brillante, richiama il colore della Vergine Maria.

Il giardino esotico di Èze

 

Una delle attrazioni più famose nel villaggio di Eze è sicuramente il suo meraviglioso giardino esotico.

Il Jardin Exotique d’Eze fu costruito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale sulle rovine di un antico forte di epoca medievale, a oltre 400 mt di altitudine, a picco sul mare.

Il mozzafiato percorso di visita permette di vedere decine e decine di cactus e piante grasse provenienti da tutto il mondo e culmina in uno dei punti panoramici più belli della Costa Azzurra:

da lì si vedono le località di Beaulieu-sur-Mer, Cap-Ferrat, Villefranche-sur-mer e Nizza.

Il Jardin si estende in tre diverse sezioni:

il versante meridionale con piante provenienti principalmente dall’America Latina e dall’Africa, il versante settentrionale che ospita piante mediterranee e subtropicali, e uno spazio zen con fontane e sdraio per godersi il panorama e la tranquillità di questo piccolo angolo di paradiso botanico.

Fragonard, il lavoratorio e la profumeria

Nel 1968 venne inaugurata a Èze la fabbrica-laboratorio Fragonard, una delle più antiche profumerie di Grasse. Qui si può seguire una interessante visita gratuita dove verranno svelati i segreti della lavorazione dei prodotti Fragonard, realizzati a mano.

Particolarmente interessante, tra tutti i passaggi della fabbricazione del profumo, è la tecnica della distillazione tramite alambicchi, con la quale si realizza la prestigiosa essenza dell’iris, che viene importato dall’Italia.

Durante la visita si possono osservare anche le diverse fasi di progettazione che portano alla creazione di un nuovo profumo; a questo proposito si segnala che vengono organizzati anche dei workshop all’interno della struttura dove è possibile creare la propria fragranza personale.

Sentiero di Nietzsche

Sembrerebbe che il famoso filosofo tedesco nel XIX secolo abbia trovato ispirazione proprio vicino alla spiaggia di Èze per una delle sue opere più famose. Per questo motivo, per esplorare la natura che ricorda il villaggio, si consiglia di seguire il Chemin de Nietzche.

Questo sentiero escursionistico di 2 km con un dislivello di 400 metri collega Èze-Village a Èze-sur-Mer. Il percorso è di circa 45 minuti per la discesa, la salita è di circa 1 ora e 30 minuti.

Forte della Revère

Il Forte della Revere, una struttura militare costruito tra il 1882 e il 1885, si estende sopra il villaggio di Èze, nel Parco della Grande Corniche nella Alpi Marittime. Il forte è situato a 696 metri sopra il livello del mare e domina un crinale lungo la costa che va dall’Italia fino al Massiccio dell’Esterel. Fino al 1886 era anche conosciuto come Forte Anselmo

Parte di un insieme di fortificazioni semi-interrate costruite fino all’inizio della Prima Guerra Mondiale, è stato concepito come parte integrante del Sistema Séré de Rivières.

Durante la seconda guerra mondiale, il governo di Vichy vi trasferì dei prigionieri alleati, per lo più piloti inglesi. Dopo la seconda guerra mondiale il forte è stato dismesso e chiuso al pubblico.

Astrorama

L’Astrorama è un luogo di animazione dedicato alla mediazione scientifica nei campi dell’astronomia e dello spazio, situato a Fort de la Revère a 650 m di altitudine, nel comune di La Trinité. Creato nel 1987 da Jean-Louis Heudier, è gestito dall’Associazione PARSEC, presente sul sito dal 2007.

Il luogo ospita anche un piccolo museo dedicato all’astronomia e allo spazio.

Grazie alla sua posizione privilegiata, consente osservazioni astronomiche di buona qualità, grazie a strumenti performanti messi a disposizione dei visitatori. Tutti possono scoprire l’astronomia, utilizzare occhiali e telescopi, seguire gli spettacoli del planetario, ricevere immagini satellitari, incontrare presentatori e astronomi, partecipando alla divulgazione di questa disciplina scientifica.

Alcuni link utili

Informazioni e visite Chiesa di nostra signora dell’assunzione: http://www.eze-tourisme.com/en/decouvrir…se…/271-eglise.html

Prenotare la visita al Giardino Esotico: https://www.jardinexotique-eze.fr/

Sito web Fragonard: https://usines-parfum.fragonard.com/usines/lusine-laboratoire-eze/

Carrello

Chiudi

Il carrello è vuoto.

Inizia a fare acquisti

selezionare le opzioni

Chiudi